ginecologa
ginecologa

L’ECOGRAFIA MORFOLOGICA

ecografia morfologica

L’ecografia morfologica viene eseguita tra la ventesima e la ventitreesima settimana ed è la più importante di tutta la gravidanza.
Questo esame analizza la morfologia del feto, per escludere o accertare la presenza di malformazioni, analizzando il rappporti tra le dimensioni del feto e la quantità di liquido amniotico.
Nel caso di gravi malformazioni, la legge consente di interrompere la gravidanza.
Durante l’ecografia del secondo trimestre potrai anche conoscere il sesso del tuo bambino.
Questo esame è gratuito, am va prenotato con largo anticipo, presso la propria struttura ospedaliera.

CORSI DI PREPARAZIONE PER NEO MAMME

Dalla trentaduesima settimana potrai confermare la tua partecipazione ai corsi gratuiti di preparazione alla nascita, tenuti da ostetriche professioniste, presso la struttura ASL convenzionata.
Se lo desideri, nel corso del secondo trimestre, puoi anche iscriverti ai corsi in piscina specifici per gestanti, dove potrai migliorare la tua flessuosità e prepararti al meglio per il parto, rinforzando i muscoli del pavimento pelvico.

CELLULE STAMINALI

Le cellule staminali sono cellule il cui compito è quello di creare tutti gli altri tipi di cellule ed entrano in funzione in caso di problemi ad un organo o ad un tessuto, per aggiustare il danno.
Nel sangue del cordone ombelicale si trovano numerose cellule staminali, così come nella placenta, per questa ragione oggi si tende a conservarli, per poter avere a disposizione in futuro delle cellule utili per la guarigione.

Oggi esistono due modi di conservazione: eterologo ed autologo. Nel primo caso il cordone ombelicale viene donato al momento del parto, previo colloquio al centro trasfusionale dell’ospedale, in modo che possa essere fonte di studio per curare malattie ematologiche e non solo.
Nel secondo invece il cordone raccolto al momento del parto viene inviato alle banche di crioconservazione, come assicurazione futura per il nostro bambino.
La donazione eterologa è sempre gratuita, mentre quella autologa lo è solo in caso di presenza in famiglia di patologie ematologiche importanti e specifiche.
Se desideri approfondire l’argomento o conoscere le strutture che consentono al conservazione autologa del cordone, non esitare a contattarmi.

CONTRAZIONI E DOLORI ADDOMINALI

Alcune donne avvertono contrazioni e dolori addominali durante tutto il periodo della gravidanza. Le contrazioni sono assolutamente fisiologiche e nella maggior parte dei casi sono causate dall’aumento di volume dell’utero e alle strutture di sostegno dell’utero che si tendono.
Anche i movimenti del feto potrebbero essere erroneamente avvertiti come contrazioni, soprattutto nelle prime settimane, quando non siete ancora in grado di individuarli come movimenti netti, veri e propri.
Nel caso invece sentiate contrazioni forti e frequenti, accompagnate da perdite di sangue o liquido, è fondamentale contattare subito il mio ambulatorio o recarsi al pronto soccorso. Non spaventarti, solitamente i dolori addominali non hanno nulla a che fare con l’utero, ma sono causati da movimenti intestinali o dai reni.

Share by: